L'ARTE ITALIANA DELLA BIRRA

UNA NUOVA LINEA DI IMBOTTIGLIAMENTO E UN RINNOVATO LABORATORIO NEL BIRRIFICIO

Birrificio del Ducato presenta con grande orgoglio la nuova linea di imbottigliamento e l’ampliamento del laboratorio nella sede principale di Soragna.

Linea di imbottigliamento

Dopo mesi di progettazione, implementazione e testing abbiamo installato una nuova linea di imbottigliamento completamente automatica. Questi sistemi sono progettati per eseguire automaticamente i cicli di risciacquo (utilizzando sempre bottiglie nuove e sterilizzate), i cicli di riempimento, l’etichettatura e la tappatura delle bottiglie. Questa automazione si traduce in un grande acceleramento del processo d’imbottigliamento: 12.000 bottiglie all’ora rispetto alle 4.000 di prima. Di conseguenza il lavoro manuale diminuisce, dando più spazio alla supervisione e alla gestione delle macchine. Un altro vantaggio degno di nota è la versatilità dell’installazione, che si presta a diversi formati di bottiglie e anche a diversi formati di imballaggio.

Grazie all’installazione di tali impianti all’avanguardia i birrai sono in grado di garantire un’altissima qualità nel riempimento delle bottiglie. Tenendo i livelli di ossigeno molto bassi le birre rimangono più stabili per tutta la durata della conservazione.

Laboratorio

Anche il laboratorio è stato sottoposto a un’importante ristrutturazione. Le sale del laboratorio Assicurazione e Controllo Qualità sono state completamente rinnovate raddoppiando gli spazi. Gli investimenti sono principalmente dedicati a nuove attrezzature che permettono di monitorare ogni singola birra durante tutte le fasi della produzione fino al momento della vendita (produzione del mosto, fermentazione in cantina, affinamento, confezionamento, stoccaggio).

Inoltre, la qualità della birra è garantita da un’analisi in tre fasi: fisico-chimica, microbiologica e sensoriale. Ognuna di queste fasi ispeziona attentamente i diversi elementi della birra, come il colore, il gusto, le materie prime, ma anche la posizione dei tappi, per evitare che la birra si ossidi.

condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Condividi su email

Per migliorare l’esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookies